SGUARDI CLASSICI – MOSTRA DI GIANFRANCO VANNI

Gianfranco Vanni è un parnassiano; la sua pittura e in particolare le opere inquadrate nella serie Sguardi classici, realizzata tra il 2009 e il 2011, parte da un’idea di arte “pura”, svinco-lata dalla società e dalla storia.

Come per i simbolisti dell’Ottocento, il suo programma si riassume nel motto “l’arte per l’arte” e nel richiamo al Parnaso , l’antico monte , sede delle Muse, ispiratrici delle arti e che incarna il desiderio di un’esperienza artistica di nicchia, eli-taria, raffinata, citazionista, tutta risolta in un artigianato formale, dove nulla è lasciato al caso.

Punta con decisione all’impersonalità dell’opera nel senso che, a suo parere, la com-posizione non deve risentire della soggettività dell’artista ma libera dalle scorie dell’istinto e della passione individuale e soprattutto deve essere atemporale, slegata e separata dalla società, depurata da ogni elemento di realtà, libera dalla quotidianità, tentativo di visione “alta”.

Le sue donne spesso appaiono fredde come il marmo levigato, non mostrano alcun sentimento, dentro un tessuto pittorico formale, denso e sorvegliato.

La sua è una visione dell’arte nostalgica ( evidenti sono i rimandi alla pittura rinascimentale e classicista dell’Ottocento e Novecento ) e, in virtù di questo, sostanzialmente concettuale.
Galleria Occhio Quadrato

SCARICA VOLANTINO MOSTRA

Share Button